Perché conviene la Mediazione? cerchiamo in quest’articolo di riassumere in 7 punti perché scegliere una “Mediazione” è certamente più conveniente rispetto ad un procedimento legale completo. La scelta della Mediazione è la via più giusta per la celere risoluzione del problema, specialmente dove il Giudizio del Giudice non è certo e in ogni caso, il procedimento legale è lungo, laborioso e dispendioso. Affidarsi alla Mediazione può solo portare un beneficio in termini economici e di velocità, inoltre il risultato può certamente essere soddisfacente per entrambi le parti in causa senza lasciare strascichi legali sempre molto dispendiosi e fastidiosi.

La procedura conciliativa presenta notevoli e indiscussi vantaggi vediamo assieme i 7 punti facili e veloci che riassumono il tutto.

1 – Perché conviene la Mediazione: Economicità!

L’attività conciliativa è molto più economica rispetto al ricorso giurisdizionale. Per il primo incontro paghi solo € 48,80; le spese di mediazione sono parametrate al valore dell’oggetto della controversia e le tariffe del Ministero della Giustizia sono notevolmente inferiori a quelle giudiziali. La parcella dell’avvocato che ti assiste in mediazione è più bassa rispetto a quella di un giudizio.

perché conviene la mediazione

2 – Perché conviene la Mediazione: Celerità!

La procedura conciliativa deve concludersi entro al massimo 3 mesi; i mediatori di Inmediar Messina Ti metteranno in condizione di risolvere la controversia con più incontri agli orari più comodi per te e per il tuo avvocato in un ambiente accogliente. Massimo in tre mesi puoi risolvere una controversia che in Tribunale ti avrebbe impegnato per molti anni.

3 – Perché conviene la Mediazione:Riservatezza!

Presso Inmediar di Messina la Mediazione si svolge in maniera privata e riservata alla presenza del mediatore e delle parti, assistite dai rispettivi Avvocati. Le dichiarazioni rese dalle parti dinanzi al mediatore non possono essere divulgate e rese pubbliche neanche a seguito di insuccesso del tentativo di conciliazione, salvo espresso consenso delle parti.

perché conviene la mediazione

4 – Perché conviene la Mediazione: Efficacia!

Il mediatore di Inmediar presso lo Studio Santalco, farà di tutto per raggiungere un accordo che soddisfi entrambe le parti. L’accordo di conciliazione, difatti, ha valore di contratto ed è quindi vincolante tra le parti che lo sottoscrivono. Quando tutte le parti sono assistite da un avvocato, il verbale di accordo, sottoscritto dalle parti e dagli stessi avvocati, costituisce titolo esecutivo per l’espropriazione forzata, per l’esecuzione per consegna e rilascio, per l’ esecuzione degli obblighi di fare e non fare, oltre che per l’ iscrizione di ipoteca giudiziale. Gli avvocati attestano e certificano la conformità dell’accordo alle norme imperative e all’ordine pubblico. In tutti gli altri casi l’accordo allegato al verbale, su istanza di parte, è omologato dal tribunale e costituisce titolo esecutivo per l’espropriazione forzata, per l’esecuzione in forma specifica, oltre che per l’iscrizione di ipoteca giudiziale.

5 – Perché conviene la Mediazione: Autonomia e Professionalità!

I mediatori professionali di Inmediar mettono a disposizione delle parti tutta la loro esperienza alla ricerca di una soluzione del conflitto, proponendo una diversa soluzione dei conflitti basandosi sul dialogo e sulla cooperazione tra le parti. La percentuale di accordo raggiunto è molto elevata da parte dei professionisti dello Studio Santalco, difficilmente non riusciamo a trovare la giusta soluzione che soddisfi entrambi le parti.

perché conviene la mediazione

6 – Perché conviene la Mediazione: Esenzioni!

Tutti gli atti, documenti e provvedimenti relativi al procedimento di mediazione sono esenti dall’imposta di bollo e da ogni spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura. Inoltre, il verbale di accordo è esente dall’imposta di registro entro il limite del valore di € 50.000,00 altrimenti l’imposta è dovuta solo per la parte eccedente.

7 – Perché conviene la Mediazione: Credito d’Imposta!

Alle parti che corrispondono l’indennità ai soggetti abilitati a svolgere il procedimento di mediazione presso l’organismo è riconosciuto, in caso di successo della mediazione, un credito d’imposta commisurato all’indennità stessa, fino a concorrenza di € 500,00. In caso di insuccesso della mediazione, il credito d’imposta è ridotto della metà. Entro il 30 maggio di ogni anno, il Ministero della Giustizia comunica all’interessato l’importo del credito d’imposta spettante e trasmette, in via telematica, all’Agenzia delle entrate l’elenco dei beneficiari ed i relativi importi. Il Credito d’imposta può essere utilizzato in compensazione nel modello F24 nonché, da parte delle persone fisiche non titolari di redditi d’impresa o di lavoro autonomo, in diminuzione delle imposte sui redditi. Deve essere indicato, a pena di decadenza, nella dichiarazione dei redditi e non può essere chiesto a rimborso. Ai fini del credito d’imposta, dovrà esserci piena corrispondenza tra le parti della mediazione ed i soggetti in favore dei quali viene rilasciata la fattura.

perché conviene la mediazione

Grazie a questi 7 punti speriamo di aver spiegato il perché conviene la Mediazione. In ogni caso, un incontro preventivo per capire se è fattibile un procedimento di Mediazione, presso lo Studio Santalco, è sempre consigliato. Chiedi un incontro.

Call Now ButtonContattaci

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi